News

  • Catania: da non credere
    by Redazione on 27 Gennaio 2020 at 4:11

    Veniamo a conoscenza e riportiamo questo fatto che se non fosse vero, sarebbe un episodio da commedia dell’arte: Durante gli accertamenti effettuati presso l’obitorio del Comune di Catania da parte di agenti di Polizia, questi hanno notato un pregiudicato guardarsi intorno con fare sospetto il quale, approfittando del momento di distrazione dei familiari dei defunti lì giacenti, si è impossessato di vari fiori, tra cui un cuscino floreale che ha riposto all’interno della propria autovettura, per poi allontanarsi a bordo del suo mezzo, nascondendo quanto rubato all’interno di un vicoletto cimiteriale, nei pressi di altre tombe. I gli agenti sono riusciti a cristallizzare l’intera attività delittuosa, indagando in stato di libertà per il reato di furto aggravato detto malfattore il » Leggi il resto

  • Bassano del Grappa: rinnovo concessioni cimiteriali
    by Redazione on 26 Gennaio 2020 at 4:30

    Riceviamo e volentieri pubblichiamo:Il Comune di Bassano del Grappa informa la cittadinanza che, in riferimento alla determina dirigenziale n. 1783 del 23/10/2019, ha pubblicato l’elenco sottostante delle concessioni cimiteriali scadute. I concessionari, o le eventuali persone aventi titolo, interessate al rinnovo, potranno rivolgersi all’Ufficio servizi cimiteriali Amministrativi (tel. 0424 519393). Il mancato interessamento entro il 30 novembre 2020, verrà considerato a tutti gli effetti dichiarazione di abbandono della salma.» Leggi il resto

  • Campania: stop a nuovi crematori fino ad approvazione del piano regionale di coordinamento
    by Redazione on 25 Gennaio 2020 at 4:42

    Veniamo a conoscenza e pubblichiamo, da un comunicato stampa: “La Regione Campania, nella legge di bilancio, licenziata nel giorno della vigilia di Natale, ha bloccato, come preannunciato, la realizzazione di nuovi impianti per la cremazione, in attesa del Piano di coordinamento previsto dall’articolo 6 della legge 130 del 30 marzo 2001. Lo stesso dovrà essere pubblicato nei prossimi sei mesi, per poi essere discusso ed approvato in consiglio regionale. Con 18 anni di ritardo, si pone un freno alla realizzazione indiscriminata dei forni crematori e si dà una risposta ai tanti comitati sorti per chiedere il rispetto della legge e maggiore sicurezza per i territori”. A parlare è il componente della Direzione Regionale del Partito Democatico, Luca Romano. Il provvedimento » Leggi il resto

  • Milano: IOF San Siro compera il 70% di altra impresa funebre a Besnate (Varese)
    by Redazione on 24 Gennaio 2020 at 4:38

    Impresa San Siro American Funerals srl, leader di mercato per le pompe funebri nel Comune e nella Provincia di Milano, controllata da Augens Capital e BMO Global Asset Management, tramite HOFI spa, ha acquisito il 70% di Onoranze Funebri Serpi Fabio di Besnate (Varese). Giorgio e Aldo Serpi, azionisti e amministratori di Serpi, sono stati confermati nel proprio ruolo e collaboreranno con HOFI spa e Impresa San Siro nello sviluppo delle attività. » Leggi il resto

  • Cagliari: cimitero monumentale rivive in calendario
    by Redazione on 23 Gennaio 2020 at 4:32

    Si chiama “Amina, Jenny e le altre” il lavoro grafico e fotografico nato da una serie di visite guidate allo storico camposanto di Cagliari. Si è scelto di far conoscere la storia di Amina e Jenny Nurchis, le prime due donne in Sardegna iscritte all’istituto ginnasiale. Dietro c’è l’opera della studiosa Annalisa Patteri: da cinque anni si sta dedicando alla ricostruzione delle vicende della famiglia Nurchis. L’obiettivo è valorizzare il patrimonio del cimitero monumentale soprattutto per il suo ruolo di custode della memoria storica del capoluogo. “Puntiamo a promuovere lo sviluppo del turismo cimiteriale, che in Europa è ormai una realtà consolidata – ha spiegato il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu – Stiamo cercando di rimettere a posto l’intero cimitero » Leggi il resto

  • Torino: AFC assume 10 operatori cimiteriali
    by Redazione on 22 Gennaio 2020 at 4:50

    E’ stato pubblicato venerdì 17 gennaio 2020 l’avviso di selezione per 10 nuovi operatori cimiteriali per l’AFC di Torino spa. Si tratta di assunzioni con contratto a tempo indeterminato. Lo ha stabilito il consiglio di amministrazione della società, che oggi ha un organico di 117 dipendenti. Negli ultimi 10 anni Afc ha registrato la perdita di 60 posti di lavoro, di cui 36 negli ultimi 3 anni (26 solo nel 2017). Le nuove posizioni saranno tutte operative:chi sarà assunto si occuperà della gestione delle sepolture. Gli interessati possono leggere le condizioni cliccando AFC ASSUME» Leggi il resto

  • Una voce fuori dal coro: e se il trattamento antiputrefattivo fosse ancora utile?
    by necroforo on 20 Gennaio 2020 at 23:17

    La formalina è sostanza tossica, mutagena, potenzialmente cancerogena e rallenta notevolmente, quando proprio non inibisce, i naturali processi disgregativi della materia organica morta, eppure è ancora largamente impiegata presso le strutture di medicina legale, soprattutto per la conservazione dei reperti anatomici. Oggi, quasi tutte le Regioni che abbiano legiferato in materia funebre disapplicano (ma non abrogano!) l’obbligatorietà dell’iniezione di formalina nelle cavità corporee del cadavere, lasciandola, implicitamente, in vigore solo per i trasporti internazionali, per quelli fuori Regione, o per particolari casi in cui essa si renda opportuna a giudizio discrezionale del medico necroscopo. Dopo la sentenza n. 174/1991, della Consulta con cui si riconosceva alla ricorrente Regione Lombardia la libertà di auto-organizzare i propri servizi necroscopici fu proprio la » Leggi il resto

  • L’impresa funebre in solo regime di D.P.R. 10 settembre 1990 n. 285: profili normativi
    by necroforo on 19 Gennaio 2020 at 23:50

    Nell’inerzia colpevole del Parlamento, quasi tutte le Leggi Regionali, forse anche illegittimamente, dettano ormai precisi standards gestionali e formativi, per il personale necroforo in servizio presso le imprese di estreme onoranze, al fine dell’esercizio dell’attività funebre, di solito declinata in cinque grandi filoni:   1) disbrigo pratiche amministrative (richiesta delle necessarie autorizzazioni, e interfaccia tecnico-strumentale con gli organi pubblici di polizia mortuaria) 2) somministrazione di casse funebri in primis, ma anche di altri prodotti ad uso funerario (addobbi, foto-ricordo, composizioni floreali…) 3) vestizione della salma e cura estetica della stessa. 4) confezionamento del feretro con relativa verbalizzazione di garanzia prima di competenza dell’A.USL (vedasi paragrafo 9.7 Circ. Min. 24 giugno 1993 n. 24) 5) trasporto funebre su speciali automezzi, sino » Leggi il resto

  • CONCERTO – “In Coro per Stefano”… L’unione fa grande la grande Musica!
    by Redazione on 19 Gennaio 2020 at 4:01

    Riceviamo e volentieri diffondiamo la seguente notizia proveniente dal Coro NOTEBLU: Mercoledì 22 gennaio 2020 – h. 20,30 , in Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, P.zza di San Croce in Gerusalemme – Roma (zona S. Giovanni)CONCERTO – “In Coro per Stefano”… L’unione fa grande la grande Musica!Il Concerto, in ricordo dell’amico Stefano, vede la partecipazione del Coro Note Blu, del Gruppo Vocale Enarmonie di Villa Carpegna, assieme a tanti altri amici cantori di vari cori romani. Stefano, cantore del Coro Note Blu ma anche di altri cori romani, scomparso nel 2018, ci ha lasciato quale sua eredità quella dell’amore per la musica corale spronandoci a proseguire con passione… e a nostra volta, alla ricerca della Bellezza e » Leggi il resto

  • Secondo gli investigatori a Palermo ci sarebbe un vero e proprio racket dei morti legato a Cosa Nostra
    by Redazione on 18 Gennaio 2020 at 4:42

    Come si legge sull’edizione di ieri del Giornale di Sicilia, la Procura di Palermo ha aperto una inchiesta che ha portato agli arresti domiciliari per Paolo Rovetto, già coinvolto nel blitz «Maredolce 2» contro la mafia di Brancaccio, e nel mirino la sua ditta di pompe funebri «L’ultima cena». Con lui sono indagati il padre, Pietro Rovetto, 44 anni (anche lui finito nel blitz antimafia), l’autista di un carro funebre, Salvatore Riina, e Marco Litrico. Le accuse sono di minaccia a pubblico ufficiale, occultamento di cadavere e falso. I due episodi principali sui quali si indaga sono la sparizione di una salma per tre giorni, trovata poi all’ingresso del cimitero dei Rotoli senza la dovuta autorizzazione per la sepoltura, e » Leggi il resto

 

 

 

Lascia un commento