News

  • Ministero salute detta indicazioni per settore funerario per la fase emergenziale dell’epidemia di COVID-19
    by Redazione on 1 Aprile 2020 at 15:33

    La Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute ha emanato la circolare 1/4/2020 p.n. 0011285, con la quale ha individuato le procedure uniformi in campo nazionale per il settore funebre, cimiteriale, della cremazione nella fase emergenziale determinata dall’epidemia di COVID-19. Linee direttrici della circolare sono: – identificare i percorsi di maggior tutela dei defunti dal luogo di decesso al luogo di sepoltura o cremazione, nonché le cautele da adottare per il personale interessato al trasporto funebre ed attività funebre – evitare le occasioni di “assembramento” per la ritualità dell’addio; – potenziare le strutture necroscopiche ricettive di defunti, in relazione ai prevedibili aumenti di mortalità connessi all’evento epidemico, nonché i servizi di sepoltura e di cremazione. Per quanto non » Leggi il resto

  • Secondo uno studio londinese potrebbero essere quasi sei milioni i contagiati in Italia
    by Redazione on 1 Aprile 2020 at 4:38

    In Italia e in altri Paesi europei potrebbero esserci milioni di contagiati dal Coronavirus. A stimarlo, sulla base dell’analisi matematica dei dati dai Paesi europei, è il Centro per i modelli delle malattie infettive dell’Imperial College di Londra, che collabora con l’Oms. In Italia potrebbero essere 5,9 milioni le persone che finora hanno contratto il virus SarsCoV2, il 9,8% della popolazione, mentre le misure di contenimento del contagio avrebbero salvato 38.000 vite. In Italia, come in altri Paesi europei, “stimiamo che le infezioni riconosciute siano di diversi ordini di grandezza inferiori rispetto a quelle reali, soprattutto per la presenza di soggetti asintomatici o con pochi sintomi oltre che alla limitata capacità di fare test”, scrivono i ricercatori. Lo studio si » Leggi il resto

  • Rientrata la protesta delle imprese funebri bergamasche
    by Redazione on 1 Aprile 2020 at 3:53

    Si è ricomposta nella serata di domenica – e ha portato alla revoca dell’interruzione delle attività della categoria prevista per ieri – la vertenza degli operatori delle pompe funebri che fanno riferimento alla Lia (Liberi Imprenditori Associati) di Bergamo che chiedevano maggiore sicurezza nel loro operato. “Abbiamo ricevuto le richieste della Lia per conto degli operatori delle onoranze funebri in relazione alle procedure da mettere in atto per il trattamento delle salme in connessione al Covid-19 – commenta Massimo Giupponi, direttore generale dell’agenzia di Tutela della Salute di Bergamo –. Reputiamo nel complesso le proposte avanzate dalla categoria ragionevoli e recepibili. Confermo l’impegno di ATS a dare riscontri e risposte ai suggerimenti indicati nel documento che mi è stato trasmesso, » Leggi il resto

  • Attività funebre: gli “Engel criteria” come discriminante tra sanzioni (solamente) amministrative e penali.
    by Sereno Scolaro on 31 Marzo 2020 at 4:00

    Il Consiglio di Stato (Sez, V, 5 marzo 2020, n. 1606; reperibile nella sezione SENTENZE per gli Abbonati PREMIUM, sezione che, per altro, risente negli ultimi tempo delle limitazioni anche all’attività giudiziaria determinate dal CoVid-19, per cui alcune “fonti” non sono temporaneamente (si spera) più accessibili), è stato chiamato a pronunciarsi attorno ad una situazione in cui era stata contestata ad accertata violazione in materia di pubblicità: si tratta della Campania, in cui, tra l’altro, sul tema, va segnalata la recente modifica dell’art. 1, comma 55 L.R. 30/12/2019, n. 27, Nell’occasione, la pronuncia ha affrontato la questione del rapporto tra sanzioni amministrative (o, meglio, solamente amministrative) e sanzioni penali ricordando che il procedimento di cui all’art. 18 L. n. » Leggi il resto

  • Dalla Bergamasca sono state portate a cremare in altre città 350 feretri
    by Redazione on 30 Marzo 2020 at 3:32

    In due settimane sono state oltre 350 le salme trasportate fuori della Bergamasca per essere cremate. L’Eco di Bergamo riferisce il dato spiegando che il Comune capoluogo ha messo a disposizione un numero di telefono per i parenti che chiedono informazioni. «Ogni passaggio, ogni trasferimento – ha assicurato l’assessore ai Servizi Cimiteriali Giacomo Angeloni – è seguito e documentato con appositi registri e atti. Nessuno sarà lasciato solo». Dovrebbero essere le pompe funebri a informare i parenti dei defunti ma la situazione è eccezionale: sono passati da cinque, sei funerali al giorno a oltre 30 e il Centro funerario bergamasco che normalmente si occupa di 1300 defunti all’anno ne ha eseguiti più di mille in un mese. Da qui la » Leggi il resto

  • Covid: i conti dei morti non tornano
    by Redazione on 29 Marzo 2020 at 9:32

    La maggior parte dei 12 sindaci lombardi interpellati dall’AGI conferma la tesi del sindaco di Bergamo Giorgio Gori: esiste un ‘sommerso’ di persone decedute col coronavirus, soprattutto nelle case di riposo, ma anche persone che spirano nella loro abitazione, che non emerge dai dati ufficiali. Eclatante il caso di Albino, provincia del capoluogo orobico, il più colpito assieme a Brescia: “Lo scorso anno, dal 23 febbraio al 27 marzo erano morte 24 persone, quest’anno sono 145 – spiega il sindaco Fabio Terzi – tra i deceduti, quelli con coronavirus ‘certificati’ sono 30. E’ chiaro che i conti non tornano”. Restando in questa provincia, a San Pellegrino Terme, il primo cittadino Vittorio Milesi fa sapere che “dal primo marzo si sono » Leggi il resto

  • Imprese funebri a Bergamo minacciano di fermarsi
    by Redazione on 29 Marzo 2020 at 4:00

    “Per le imprese di onoranze funebri della provincia di Bergamo è arrivato il momento di fermarsi e tutelare così la vita e la salute dei cittadini”, ha annunciato Antonio Ricciardi, presidente della categoria onoranze funebri della Lia (Liberi imprenditori associati), di Bergamo, la città più colpita dall’epidemia di corona virus. “Nonostante gli appelli (inascoltati) dei giorni scorsi – spiega ancora Ricciardi – l’assenza di un monitoraggio sanitario sugli operatori da parte delle autorità, e la difficoltà nell’approvvigionamento di dispositivi di protezione, continuano ad esporre la collettività, soprattutto anziani, malati e disabili, ad un enorme rischio di contagio”. Infatti, prosegue, “nelle condizioni attuali, chi entra ed esce quotidianamente dalle strutture sanitarie e dalle abitazioni dei parenti dei defunti, diventa infatti non » Leggi il resto

  • COVID- 19: indicazioni operative per i crematori
    by necroforo on 28 Marzo 2020 at 16:47

    Ecco alcuni suggerimenti, tratti da una recente circolare SEFiT, a proposito di cremazione, in fase di pandemia, quando per diverse ragioni, anche di ordine psicologico, i dolenti sempre più si orientano verso questa antichissima pratica funeraria. a) Provvedere all’igienizzazione del feretro, prima dell’asportazione degli elementi metallici esterni. b) Valgono per gli uffici dei gestori di impianti crematori e per la celebrazione delle cerimonie di commiato le medesime cautele suggerite pei i cimiteri. c) Prevedere l’aumento degli orari di effettuazione delle cremazioni elaborando le opportune tturnazioni del personale a disposizione. d) Potenziare le scorte dei materiali di consumo e piccola manutenzione dell’impianto crematorio per ridurre le evenienze di fermo. e) Si rammenta che le Istruzioni per la gestione dei crematori SEFIT » Leggi il resto

  • Requisizione dei loculi già prenotati, per scarsità di spazio sepolcrale.
    by necroforo on 28 Marzo 2020 at 3:10

    Nel frangente di mancanza di loculi Vi pare legittimo che il Sindaco con ordinanza contingibile ed urgente ex art. 50 comma 5 D.Lgs n. 267/2000, approvi una, ancorchè temporanea, requisizione di sepolcri privati. E su quali presupposti legali, poi si potrebbe adottare quest’atto ablativo (si dice così?)? con riflessi su un rapporto concessorio già in essere e , quindi, perfezionato, anche se, poniamo l’ipotesi, la cella sepolcrale risultasse vuota, ancorché già prenotata? Atteso che ex art. 90 D.P.R. 10 settembre 1990 n. 285 il Comune possa e non, necessariamente debba, cioè abbia solo facoltà e mai obbligo di concedere aree o manufatti per sepolture private a sistema di tumulazione (anche se nel corso dei decenni la percezione sulla » Leggi il resto

  • COVID-19 : Indicazioni operative per personale necroforo in cimitero (parte II)
    by necroforo on 27 Marzo 2020 at 10:03

    In un precedente articolo abbiamo esaminato alcune procedure su trasporto funebre e relativo confezionamento del feretro. Nella malaugurata evenienza che l’eventuale aumento di mortalità risulti eccedere le possibilità di avvio a sepoltura dei deceduti in arrivo al cimitero potrebbe essere necessario, con intervento delle autorità competenti, disporre quanto segue: la camera mortuaria del cimitero, oltre ad altri locali di servizio o spazi cimiteriali liberi, dovrebbe ricever in  custodia temporanea (e questa è proprio la sua funzione edittale!) i feretri provenienti dalle già sature strutture sanitarie, ancorché in attesa di autorizzazione  a sepoltura,  o cremazione; Si può considerare anche l’ipotesi di  impiegare loculi vuoti per dare sepoltura transitoria (al momento non vi è indicazione circa la  ai feretri in attesa di » Leggi il resto

 

 

 

Lascia un commento